Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

MUSEO DIOCESANO DI TORINO: Conoscersi per Conoscere!

Dal 2017 EssereUmani collabora con il Museo Diocesano di Torino.

HUMAN YOUNGLE

HUMAN YOUNGLE è in rete con il progetto nazionale YOUNGLE http://www.youngle.it

LABORATORIO CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

In collaborazione con il Concorso Letterario Nazionale “Lingua Madre”.

La finalità del laboratorio è quella di fornire ai ragazzi e alle ragazze elementi di riflessione autonoma rispetto al problema della violenza contro le donne, con l’obiettivo di destrutturare l’idea di “normalità” sul tema della violenza, analizzare gli stereotipi e i pregiudizi, promuovere e diffondere nello specifico un senso critico sul tema della violenza contro le donne.

Uno a 1 Scuola

REGALA CULTURA!

Regala ad un bambino della scuola primaria o ad un ragazzo della scuola secondaria un LABORATORIO DIDATTICO tra quelli proposti da EssereUmani, questo dono sarà un dono di crescita per tutta la sua classe!

Per saperne di più, scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 

Il Manifesto per le Scuole

UN GIORNO...
Non so quando, non so dove, ma so che accadrà. È nell’aria; è nel cuore.
Un giorno, vedrai camminando per strada alcuni ragazzi che fermandosi ad osservare un disabile non lo prenderanno più in giro, ma fermeranno il traffico, rischieranno per raggiungerlo ... più velocemente ... e sarà un abbraccio.

ubuntu

  • Ubuntu
    Ubuntu

    Un antropologo in Africa studiava gli usi e i costumi della tribù Ubuntu.
    Un giorno, mentre aspettava l’auto che lo avrebbe riportato all’aeroporto, decise di proporre un gioco ad alcuni bambini...
    Mise un cesto pieno di frutta sotto a un albero, poi chiamò i bambini dicendogli che chi avesse raggiunto il cesto per primo, avrebbe vinto tutta la frutta.

    Commenta per primo! Letto 4232 volte Leggi tutto...

Giù le maschere

Vai all'inizio della pagina