Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.

La Bottega di Umanità

La Bottega di Umanità

EssereUmani vuole proporre una nuova visione del cosiddetto “lavoro sociale”, paragonandolo alla produzione artigianale: come l’artigiano si dedica con passione al suo lavoro arrivando a produrre pochi manufatti ma di qualità, allo stesso modo EssereUmani pensa ad ogni suo progetto come ad una piccola opera che va seguita fin nei minimi dettagli affinché sia possibile ottenere buoni risultati.

Per fare questo, proprio come fa un artigiano, mette a disposizione gli strumenti che ritiene indispensabili per raggiungere la finalità prefissata, vale a direumanizzare ambienti e situazioni a rischio di spersonalizzazione: con il perdono, con la mediazione, con il silenzio - presenzae con la didattica sociale.


L’obiettivo è quello di riparare le relazioni guaste, così come in altre botteghe si riparano le scarpe, gli orologi, i mobili…, intendendo il termine “relazione” nel più ampio senso possibile: relazione con se stessi o con altre persone, con una specifica categoria sociale oppure ancora con il mondo intero.

EssereUmani ritiene che alcune qualità siano indispensabili per riconoscere in una persona un vero e proprio “essere umano”, così come sono indispensabili gli strumenti che abbiamo visto sopra per scoprire o riscoprire queste qualità in noi e negli altri.

I nostri operatori agiscono sempre come se fossero degli artigiani alla ricerca della loro opera perfetta, sapendo che ogni persona che ci si ritrova davanti (bambino, ragazzo, detenuto o clochard che sia), al di là delle maschere è un potenziale capolavoro.

EssereUmani infine crede fortemente nelle potenzialità delle attività produttive artigianali che permettono alla persona di mettere a disposizione la propria creatività e nella responsabilizzazione dei ragazzi attraverso l’accompagnamento personalizzato allo studio e al lavoro (“essere mani”). Tutto ciò contribuisce a migliorare l’autostima della persona, le sue attitudini, le sue competenze e il suo senso dello humor (è fondamentale saper ridere delle avversità, per affrontarle). L’individuo resiliente sarà così in grado, dapprima accompagnato e poi sempre più in autonomia, di ricominciare ad affrontare la vita a testa alta, consapevole del ruolo attivo che può avere nella società.

Il tema del silenzio è sempre stato importante nella storia umana. Oggi, il valore del silenzio viene riscoperto dalla persona attorniata dall'assenza dello stesso: il silenzio fisico e quello della quiete dell'animo come possibilità di posa diventano “lussi” che il soggetto deve sapere fare a se, crearsi, conquistandoseli. Nel mezzo delle città, nel pieno delle nostre attività quotidiane, vivere il silenzio non è affatto facile.

Per intervenire nella costruzione dell’armonia sociale e personale, servono strumenti e stili rivolti a gestire situazioni conflittuali o potenzialmente tali. Situazioni che sono sempre l’inizio di un cammino disumanizzante.
EssereUmani promuove la cultura dell’educazione al perdono, in termini estremamente laici e aconfessionali.

Oltre all’armonia personale, EssereUmani ritiene che sia fondamentale prendersi cura delle relazioni tra le persone, nell’ottica di promuovere un’armonia sociale.

Lo strumento proposto in questo caso è quello della mediazione, da intendere come pratica attraverso la quale si cerca di riparare un rapporto interpersonale che, per qualsiasi motivo, si è già incrinato se non addirittura spezzato.

La Didattica Sociale, strumento ideato direttamente dagli operatori di EssereUmani, consiste nell’utilizzare una determinata realtà sociale, apparentemente distante da quella a cui ci si rivolge, da una parte per aumentare le conoscenze nei confronti di questa realtà e dall’altra per spingere ad assumere una prospettiva diversa nel vedere le cose.

Vuoi ricevere ulteriori informazioni? Non esitare a contattarci.

Vai all'inizio della pagina